Ascona, città Svizzera sul Lago Maggiore

Il mio viaggio ad Ascona è stato casuale, un po’ come quello ad Onomichi. Si è trattato di un viaggio in moto, con partenza Stoccarda e arrivo a Torino; mi serviva una meta nel mezzo nella quale passare una notte e la scelta è ricaduta proprio su Ascona, una bella cittadina situata sul Lago Maggiore, in Svizzera.
Io amo la Svizzera, nonostante penso non ci potrei mai vivere, ma la considero uno dei Paesi più belli dell’Europa per i suoi paesaggi montani e lacustri. Il percorso Stoccarda-Torino, inoltre, è a me parecchio famigliare visto che l’ho effettuato un paio di volte al mese per due anni; nonostante ciò riesce sempre a lasciarmi a bocca aperta grazie ai suoi panorami.

Lago in Svizzera
Lago in Svizzera

Il viaggio in moto è un po’ diverso però; si prediligono percorsi montani, lontani dalle autostrade e immersi nelle foreste, per perdersi tra le curve, una dopo l’altra. Scelgo quindi un itinerario che mi permetta di attraversare tutta la foresta nera, per poi finire in Svizzera su per il Gottardo e scendere al Lago Maggiore (la faccio facile, ma stiamo parlando di 500km circa).
Partenza alle 7.30, zaino in spalla; la temperatura è gradevole e stranamente su Stoccarda splende un bel sole! Si attraversa quindi la foresta nera, tra strade molto suggestive, per arrivare al confine con la Svizzera, dove una pausa è d’obbligo per comprare il bollino autostradale (40 CHF, valido un anno. Purtroppo non esiste un bollino breve, come in Austria, quindi va pagato sempre tutto l’anno, anche se lo si usa un giorno).
Il viaggio prosegue e si iniziano a sentire i primi segni della fatica, che portano ad aumentare la frequenza delle pause; quando si ha una moto non troppo comoda come la mia, gambe, sedere e schiena soffrono parecchio.

Pausa tra le montagne
Pausa tra le montagne

Purtroppo il passo del Gottardo era chiuso a causa del traffico intenso, quindi ho dovuto affrontare il tunnel che in moto è un vero incubo. 18km, temperatura interna di 35/38 gradi, puzza di gas di scarico tremenda! Finito il tunnel si può uscire finalmente dall’autostrada per riprendere le statali tra le montagne e i paesini, fino a scendere verso la pianura e il Lago Maggiore. Ormai stanchissimo, verso le 15.30 arrivo ad Ascona e cerco il B&B che ho scelto per passare la notte.
Per trovarlo mi sono ovviamente buttato su Airbnb e Booking, tenendo bene in mente i prezzi medi della Svizzera (un caffè, 4.50 CHF!). Dopo un paio di giorni di ricerche, prima della partenza, ho trovato il posto ideale: bnb122. 50€ a notte più 8€ di pulizie mi è sembrato un gran bel prezzo, considerando che gli hotel partivano da 120€/130€).
Si tratta di un B&B ricavato in una bella villa sulle sponde del lago; ha molte stanze private, una cucina comune e un bel terrazzo nel quale socializzare e consumare i pasti, piuttosto che un buon bicchiere di vino.

Vista dal terrazzo della villa
Vista dal terrazzo della villa

Dea, la proprietaria, abita lì nella villa, per poter seguire la sua attività. Ha una storia molto interessante; lavorava presso un supermercato, fino a quando si è trovata con questa villa di famiglia che affittando le stava dando dei problemi (anche in Svizzera c’è gente che non paga gli affitti, mica solo in Italia!). Essendo lei appassionata di viaggi e desiderosa di conoscere nuova gente, ha deciso di aprire questo Bed&Breakfast, che tiene aperto durante la bella stagione. E’ stata davvero gentile con me e, tra un bicchiere di vino e quattro chiacchiere, mi ha anche offerto una pizza per cena, da mangiare con lei sul meraviglioso terrazzo vista lago.

Finita la cena ho potuto rilassarmi nel giardino superiore della villa, con amache e sdraio a volontà e una vista serale sul lago meravigliosa. Lì ho potuto condividere qualche bella storia di viaggio con una ragazza tedesca che pernottava nello stesso posto, in viaggio da sola come me. Ancora una volta questi B&B con luoghi in condivisione (salotti, sale da pranzo, giardini..) portano a socializzare e incontrare persone molto interessanti!

Vista dal giardino superiore
Vista dal giardino superiore

Dopo una bella dormita, di nuovo in sella alla moto per costeggiare tutto il lago Maggiore fino ad abbandonarlo e arrivare a Torino, letteralmente stremato! Moto posata in garage per almeno 2 mesi!

Per concludere, Ascona è una bella città e ci sono delle spiagge se si vuole fare il bagno nel lago; ovviamente è una città Svizzera, quindi i prezzi per i pasti sono alle stelle. Nel B&B nel quale ho pernottato, però, c’era la possibilità di cucinare pranzo e cena, andando a fare la spesa nel supermercato vicino (una porzione di frigo è riservata per gli ospiti); un ottimo modo per risparmiare e mangiare sulla terrazza in compagnia!

 

BUDGET previsto all inclusive 1 notte: 150€

SPESE REALI VIAGGIO
Alloggio (1 notte): 58€
Colazione (1): inclusa in B&B
Pranzo (1)
: circa 25€
Cena (2): offerta da Dea
Trasporti: circa 52benzina / circa 35€ vignetta Svizzera
Extra (acqua, spuntino): 8€
TOTALE: 178€
Possibilità di risparmio: Il pranzo in Svizzera è caro. Si può risparmiare portando dei panini per il viaggio. Il bollino Svizzero si compra una sola volta all’anno.


 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento