Una giornata in moto. E buon cibo!

Succede che ad Agosto io non voglio mai fare ferie, perchè non mi piace! Troppa gente in giro, prezzi alle stelle. Succede anche che l’azienda nella quale lavoro chiude almeno una settimana. E così è stato anche quest’anno.
Che fare quindi? Una settimana di relax nella mia bella Torino, magari con qualche piccolo tour giornaliero.

Martedì, giornata soleggiata ma tutto sommato fresca. Cosa c’è di meglio di un viaggio in moto? Giacca, pantaloni, paraschiena, stivali, guanti, casco ben allacciato e come direbbe Nico Cereghini.. prudenza, sempre! Si parte da Torino con il progetto di fare pranzo con il cugino fidato (Diego) in provincia di Cuneo e tornare indietro passando per il Colle dell’Agnello, Briancon, Monginevro. Al grido del solito motto “minima spesa, massima resa”, la scelta per il pranzo ricade su uno dei miei posti preferiti nei dintorni di Dronero (CN): Locanda Ca’Bianca

cabianca

Questa deliziosa locanda offre anche la possibilità di pernottare, ma è un servizio che non ho mai provato, perciò mi limiterò a parlare dei pasti. Il tipo di offerta è un menu degustazione da 15€ a 30€ (pranzo e cena) piuttosto che il “pranzo di lavoro” a soli 10€. Questa opzione, come da nome, a cena non è disponibile, e comprende: primo, secondo con contorno, dolce e acqua. Con 1 euro in più si ha il caffè, con una cifra tra i 2€ e i 6€ (vado a memoria) si ha il vino in diverse quantità.

Insomma, un pranzo abbondante, buonissimo, servito in una locanda a gestione famigliare dove la cordialità è uno dei punti forti! La prossima volta proverò sicuramente il menu degustazione, anche se ho paura di non riuscire a finirlo, viste le quantità!
Giusto per informazione, il menu che ho potuto gustare (per 11€) è stato:

  • Pasta al pesto
  • Pollo alla cacciatora
  • Patate al forno con aioli
  • Panna cotta ai frutti di bosco
  • Caffè

Dopo un pranzo del genere la cosa migliore sarebbe dormire, ma da coraggioso e sprezzante del pericolo decido di partire alla volta del Colle dell’Agnello. Il paraschiena stringe la pancia quanto basta e i pantaloni in pelle finiscono il lavoro; la ciliegina sulla torta è data dall’alito all’aioli dentro il casco chiuso 😀

Dopo aver dato questa bella immagine, salgo in sella e percorro la strada che porta su a Sampeyre, Pontechianale ed infine al Colle, a circa 2800 metri di altezza (e si nota, dalla temperatura molto fresca!)

Colle dell'Agnello
Colle dell’Agnello

Dopo una pausa di rito proseguo per le strade Francesi, passando per dei paesini molto belli, che consiglio di andare a vedere; sono tenuti bene e abbastanza frequentati d’estate (un paio di nomi: Fontgillarde, Molines-en-Queyras). Sceso dal Colle dell’Agnello sono pronto per il secondo, che mi porterà a Briancon. Questo lo consiglio particolarmente agli appassionati di moto, perchè si tratta di una strada molto bella, con curve visibili, larghe ed un asfalto privo di buche (ok, la maggior parte del percorso ha queste caratteristiche). Ah, dimenticavo il nome: Colle dell’Izoard.

Colle dell'Izoard
Colle dell’Izoard

Questo colle porta direttamente ad una cittadina molto famosa, Briancon. Io la trovo carina, ma è molto turistica sia d’estate che di inverno e ciò influisce molto sui prezzi. Sono stato anche fuori stagione un paio di volte, ma l’ho trovata quasi completamente deserta, come se fosse totalmente un’altra città! La consiglio per un giro in giornata, magari se si viaggia in moto (visto che i parcheggi per le auto sono tutti a pagamento), ma per dormire personalmente punterei su altro.

Seguendo le indicazioni verso Torino si passa dall’ultima tappa del mio giro, il Monginevro

Monginevro, monte fronte lago
Monginevro, monte fronte lago

La fatica inizia a sentirsi e così anche la voglia di togliersi i pesanti vestiti da moto e sdraiarsi sul divano comodo di casa. Due foto veloci e poi giù per il monte, passando da Oulx, Exilles (famosa per il forte), Susa, Avigliana (famosa per i due laghi) e finalmente la mia amata Torino.

E’ ora di mettere a dormire la moto in garage, togliermi i vestiti e buttarmi sul letto!

PERCORSO:

BUDGET previsto all inclusive 1 notte: non definito

SPESE REALI VIAGGIO
Alloggio (1 notte): no.
Colazione (1): 2.50€
Pranzo (1)
: 11€
Cena (2)no.
Trasporti: circa 30benzina / no autostrada
Extra (acqua, spuntino): no.
TOTALE: 32.50€
Possibilità di risparmio:n/a.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento