I Mercatini di Natale di Stoccarda

8 dicembre, martedì. Ottimo, si può approfittare di un ponte e quindi di un weekend di 4 giorni! Non tanti, quindi la meta deve essere vicina. Quale occasione migliore quindi per tornare a Stoccarda in visita agli amici ed ex colleghi?

IMG_0129

Quattro vestiti in valigia, chiavi dell’auto in tasca, partenza da Bologna in vista Stoccarda. Quasi 700 km da affrontare con una Smart, già una bella sfida (causa auto piccola, purtroppo, niente BlaBlaCar!). Il road trip ha sempre i suoi vantaggi, soprattutto quando si attraversano le Alpi; che sia la Svizzera o l’Austria, i panorami sono sempre mozzafiato. Con un occhio sulla strada e l’altro perso tra le montagne, dopo ben 8 ore di auto raggiungo la meta, la mia ex casa, Stoccarda.

IMG_0130

Non ho mai amato Stoccarda, tranne in questo momento dell’anno! Ovvero, i mercatini di Natale! Precisiamo una cosa: non sono amante dei mercatini in sè, del girare ore per cercare il gadget da appendere all’albero. Sono amante dell’atmosfera, del Glühwein e dei panini con wurstel da 50cm!

IMG_0091

Come descrivere l’atmosfera di un mercatino di Natale tedesco, dal mio punto di vista? Prima di tutto vanno radunati un po’ di amici; poi, si cerca la prima bancarella di Glühwein (magari con aggiunta di amaretto) e ci si da una scaldata; da qui la strada è tutta in discesa! Un vino tira l’altro, fino a quando viene fame e si arricchisce la serata con dei wurstel da 50 cm (piegati in due, infilati in qualche modo in un panino).

IMG_0175

Risultato? In 3 giorni: Stoccarda, Tübingen, Herrenberg, Ludwisburg, Esslingen. 5 panini giganti. Almeno 10 Glühwein. Tanti amici ritrovati, nuove persone conosciute.

12345497_1289659964393893_9199520439235026428_n

Il vantaggio dell’andare l’8 dicembre è che in Germania non è un festivo. Quindi, a differenza del weekend, si possono girare i mercatini in assoluta tranquillità. Considerando che solitamente sono posti sovraffollati, consiglio vivamente di andare almeno una volta in un giorno feriale.

Purtroppo, un punto a sfavore dei mercatini è l’orario di chiusura, che va un po’ contro alla nostra cultura Italiana. Alle 20.30/21 si trova già quasi tutto chiuso. Un vero peccato.

IMG_0101

Stoccarda però non è solo mercatini di Natale, quindi, come da tradizione, non si può tornare in Italia senza aver mangiato la tipica Schnitzel mit Spätzle, un classico della Germania del Sud!

IMG_0128

300gr di carne di maiale, o di tacchino. Pesante? Abbastanza. Buona? Sicuramente si!

C’è però tempo di digerirla, visto che il viaggio di ritorno, causa traffico intenso, diventa di 10 ore. Che dire, un viaggio in un posto sicuramente non nuovo per me, nel quale ho vissuto 2 anni. Tanti ricordi che riaffiorano insieme ad un pizzico di nostalgia.

Un ringraziamento speciale a George ed Elia, una coppia di ragazzi rumeni, per l’ospitalità e per le colazioni leggere e sobrie 😀

IMG_0092

E così, con un po’ di tristezza, ma con un’esperienza un più in tasca, torno in Italia accompagnato dai meravigliosi colori del tramonto.

IMG_0094


 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento